Cartella clinica:

ANAMNESI

Dino è stata adottata a 2 mesi e mezzo proviene da un allevamento indonesiano ed è stata scelta perché era la più calma della cucciolata. Nei primi giorni dopo l’adozione era spaventata, ma dopo ha iniziato a prender confidenza col nuovo luogo e con i Proprietari, non aveva nessuna paura particolare da cucciolo. Ha iniziato a manifestare il problema nel Dicembre 2008: ha cominciato a zoppicare di tanto in tanto, si alzava con difficoltà e muoveva le zampe posterioria mo di coniglio. A volte faceva dei versi strani mentre la portavano in giro.  I Proprietari, Italiani residenti a Bali, la hanno  portata dal  veterinario abituale: la visitava ogni 3 settimane ma non ha mai riscontrato il problema,  ha fatto solamente aumentare la dose del cibo da 3 tazze a 4 tazze al giorno.  Nel Febbraio 2009 l’hanno portata da un altro veterinario, che ha subito riscontrato il problema vedendola camminare, e dopo la lastra ha prescritto integratori (glucoxamine) e gocce antinfiammatorie (meloxicam) da somministrare 2 volte a settimana. A  dicembre era stata sverminata ed aveva avuto la scabbia, Bali è piena di cani randagi. Il proprietario ci contatta tramite il nostro sito ed iniziamo una terapia “a distanza” avvalendoci di relazioni e filmati data l’obiettiva lontananza.

23 Febbraio 2009 Prima relazione.     Età : 5 mesi e 22 giorni.

Con cani e gatti estranei: molto socievole, sempre felice ed eccitata nell’incontrare altri animali, specie cani della sua razza, con persone conosciute è sempre molto affettuosa, con gli estranei è incuriosita, scodinzola sempre e vuol giocare con tutti. Cerca molto le coccole specie mentre è a riposo ed il contatto fisico, a volte sembra una gatta.  Quando la sgridano reagisce come un bambino offeso. E’ sempre ubbidiente, quasi sempre, meno quando ci sono altri animali o persone. Ha paura della carta argentata e sacchetti in genere. Ci riferiscono che In Ambulatorio è contenta di essere al centro dell’attenzione, e scodinzola felice. Non può assolutamente essere aggressiva. Non si agita quando vede il Collega avvicinarsi con una siringa. Adora sempre giocare anche se probabilmente prova dolore, non l’ hanno mai sentita abbaiare o piangere, impara molto in fretta, e’ di una simpatia innata  Mangia mangime secco, 3 pasti al giorno: abbiamo consigliato di diminuire la dose per controllare il peso a causa della displasia.  Ama entrare in acqua, ma è caduta in piscina 2 mesi fa, da allora è abbastanza restia ad avvicinarsi al mare o alla piscina, ma quando la lavano è assolutamente tranquilla.

Andatura :

Evidente trascinamento degli arti mentre cammina.

 

Esame Radiografico :

 

Lussazione bilaterale delle anche. Coxa plana bilaterale.

TERAPIA, Rimedio Omeopatico

16 marzo 2009

L’andatura è sempre dinoccolata, con trascinamento degli arti posteriori e saltello al cambio di velocità, ma è già visibilmente più tonica.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

 

9 Aprile 2009

Dino tira al guinzaglio, l’andatura è più tonica e potente.

 

TERAPIA: rimedio omeopatico alla potenza successiva

10 Maggio 2009

Dopo 3 mesi di terapia Dino viene portata ad una sfilata  per cani,ed è arrivata seconda. Scrive il proprietario:”abbiamo ricevuto anche un trofeo,tutti l’hanno giudicata un cane in formissima ed in salute, 3 mesi fa non era proprio così”,

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta

04 Luglio 2009

Dino,salta e corree gioca come una pazza,

 

TERAPIA: Rimedio omeopatico alla potenza più alta

12 settembre 2009

Ormai Dino cammina senza problemi e al cambio di velocità e di direzione non salta più “a coniglio”

 

01 febbraio 2009

Esame radiografico

 

Attualmente Dino sta bene, è estremamente attiva ed esuberante, continua a saltare, correre e giocare senza problemi, assume il Rimedio Omeopatico saltuariamente, all’occorrenza.