Cartella clinica:

E’ capitato in ambulatorio un simpatico fornaio dicendomi: ” O cambio cane o cambio mestiere!” Lupin, il suo beniamino, è allergico all’acaro della farina………

ANAMNESI

Lupin è stato adottato a soli 40 giorni perché la mamma era rimasta senza latte ed il posto dove i cuccioli venivano tenuti non era proprio l’ideale. Da neonato quando usciva con gli altri cuccioli per andare a succhiare il latte dalla mamma lasciava che gli altri otto fratelli si attaccassero agli otto capezzoli poi arrivava lui : si attaccava ad un fratello, lo staccava dal capezzolo al quale poi si attaccava lui. Esordio del prurito nell’ Ottobre del 2006 : dopo aver trascinato addome e piatto delle cosce sull’erba giocando ha iniziato a morsicarsi e sul piatto delle cosce l’effetto fu la comparsa di qualche pustoletta.

22 gennaio 2007 Prima visita. Età : 3 anni e 10 mesi.

CARATTERE

Un soggetto molto indipendente e ubbidiente al tempo stesso: va d’accordo con tutti cani e persone. L’unica persona che non ama è un cliente che una volta gli ha picchiato bonariamente l’ombrello sulla schiena. E’ moltocurioso : annusa sempre tutto e tutti, assolutamente non diffidente : fin troppo disponibile con tutti. Agli estranei abbaia quando suonano al campanello e poi fa le feste a tutti: è molto affettuoso . Cocciuto ed ostinato: deve averla sempre vinta lui, sa che dopo avere lavato i piatti viene portato fuori e allora si mette li e obbliga i Proprietari ad uscire il prima possibile. E’ molto vivace come quando era cucciolo : giocherebbe tutto il giorno. Non ha mai combinato disastri a casa nemmeno da piccolo se non in due occasioni : sgridato ha imparato subito la lezione. Quando non sta bene : ama essere coccolato . Sgridato tiene per pochissimo tempo il muso ma poi gli passa subito. Quando fa qualcosa che non va si punisce da solo. Non si spaventa con niente, nemmeno con i botti .Osserva con interesse il temporale : sembra farlo felice. Non ha paura nemmeno delle auto. Molto preciso : eviterebbe di uscire quando piove e se lo fa evita le pozzanghere.Il bagno non glia va: bisogna metterlo dentro a forza, ma poi ci resta volentieri. E’geloso: in competizione con i bambini : quando arrivano i loro nipotini : si mette in mezzo, ma non ha mai mostrato i denti né aggredito nessuno. Molto comprensivo : l’anno scorso il Proprietario ha sofferto di calcolosi renali così che il cane è rimasto per lunghi periodi a casa da solo ma non si è mai lamentato e partecipava alla loro sofferenza . Durante la visita mi guarda sospettoso, poi quando mi avvicino si retrae e mostra i denti. Dobbiamo metterlo sul tavolo delle visite ed il Proprietario deve tenerlo stretto a sé per evitare brutte sorprese. Manifesta sete intensa solo dopo avere corso per almeno un’ora , altrimenti anche dopo la solita passeggiata giornaliera di un’ora non ne ha, dopo avere fatto indigestione si regola da solo digiunando o mangiando erba per qualche giorno. E’ molto interessato alle femmine in calore : sbava , ma non scappa ancora da casa. Dorme rilassato pancia all’aria con una parte del corpo a stretto contatto della P. Si sveglia se sente qualche rumore e avvisa subito. Va matto per i salumi, mentre non sopporta i dolci. Non patisce particolarmente ne il caldo ne il freddo.

SINTOMI FISICI

Si sveglia a causa del prurito. Il prurito non compare mai un momento preciso della giornata. Lavandolo : per qualche giorno il prurito diminuisce. TERAPIA Rimedio Costituzionale

TEST ALLERGOLICI

Allercept Screening Test

Acari muffe saliva di pulce Positivo!
Alberi Negativo
Graminacee/erbe Negativo
Saliva di pulci 59
D.Farinae (acari della polvere) 1720!
D.Pteronnyssus (acari della polvere) 122!
T.Putrescentiace (acari degli alimenti) 769!
Lepidoglyphus (acari degli alimenti) 104
Acarus Siro (acari degli alimenti) 600!
Epitelio di gatto 28
Scarafaggio (Blatella Germanica) 36
Alternaria Alternata 15
Cladosporium herbarum 19
Aspergillus Fumigatus 26
Penicillium Notatum 48

29 gennaio 2007

In Ambulatorio è molto sereno e decisamente curioso. Non si fida molto di me: mi tiene d’occhio seduto in parte ai Proprietari. Prurito all’ano e all’inguine. Durate questa settimana non ci sono stati episodi di prurito intenso :non manifesta più ” scatti violenti “ per grattarsi il fondo schiena e la coda. La cute di schiena e addome è meno arrossata ma presenta molta forfora. E’ un periodo in cui incontra femmine in calore. Ha apprezzato molto l’inserimento della carne nella sua dieta. TERAPIA Rimedio Costituzionale.

12 febbraio 2007

CARATTERE

Risente del periodo dei calori delle femmine . In Ambulatorio si aggira ansioso annusando , ha paura ad essere avvicinato da me , e quando ha particolarmente paura vuole essere consolato dai Proprietari. Molto preciso : quando rientra dal suo giro la mattina e la sera si lecca come un gatto. Non si morsica con i denti.

SINTOMI FISICI

Si gratta solo a livello inguinale e nel piatto delle cosce . La sete si è regolarizzata ed è diventata normale . La sera si scarica regolarmente , mentre la mattina si mette in posizione per scaricarsi senza riuscirci e si lecca l’ano come per stimolare la defecazione . Non si gratta più nella regione della coda e della schiena. Non si evidenziano più forfora o crosticine. Lavandolo : il prurito migliora per 2-3 gg. TERAPIA Rimedio Costituzionale alla potenza più alta.

20 febbraio 2007

Aggravamento del leccamento : sospendere la somministrazione del Rimedio!!

26 febbraio 2007

Si prende i suoi spazi : sconfina di 10-15 gg da loro. Occhi sempre sporchi : incremento di produzione di secrezione acquosa. Ricompare il prurito soprattutto la sera dopo aver giocato: inizialmente appena rientrato a casa dorme, poi si sveglia e inizia a grattarsi. A distanza di due giorni dal bagno la cute diventa calda, inizia a grattarsi a livello inguinale, poi si accompagna alla ricomparsa di piccole eruzioni pustolose pruriginose sullo sterno,piccole desquamazioni forforose alla base della colonna vertebrale, leggera infiammazione ascellare. TERAPIA Rimedio Costituzionale alla potenza più alta.

16 aprile 2007

Sereno e rilassato anche se impaurito. Cute di colore normale con punzecchiature nerastre. Miglioramento sostanziale. Guarita l’infiammazione e desquamazione sull’ascella. TERAPIA Rimedio Costituzionale alla potenza più alta.

24 settembre 2007

In Ambulatorio è nervoso e agitato ha paura ad essere avvicinato, richiede il contatto con i Proprietari. E’ andato per la prima volta in vacanza con i Proprietari ed è stato bravissimo. Ha simpatie ed antipatie ingiustificate verso certi cani specialmente maschi. Non ha mai più manifestato eruzioni cutanee. Il prurito non compare più dalla Primavera. L’alimentazione la più varia possibile, in prevalenza carne. Non ama certe verdure e la frutta. TERAPIA Rimedio Costituzionale alla potenza più alta.

26 gennaio 2009

Il cane ormai sta benissimo e non è più stato necessario somministrare il Rimedio nonostante viva in mezzo alle farine. Anche in questo caso abbiamo avuto un iniziale aggravamento con ritorno dei vecchi sintomi, soppressi precedentemente con farmaci tradizionali; ma che si è poi completamente esaurito, trattandosi solo di uno stadio transitorio verso la completa guarigione.