Cartella clinica:

Anamnesi

07 Gennaio 2010

Improvvisamente atassia locomotoria : si incrociano gli arti e cade.

Sintomatologia :

L’andatura è traballante : quando cammina incrocia gli arti anteriori. Cade a causa dello scarsissimo sostegno dell’arto anteriore sinistro.Per tentare di compensare il deficit degli anteriori solleva in eccesso gli arti posteriori.

TERAPIA prescritta dai Colleghi :

Cortisone, gastroprotettore e antibiotico.

Consiglio : sottoporre il prima possibile Nerino a intervento chirurgico per evitare una probabile paralisi irreversibile.

09 Gennaio 2010      Prima visita omeopatica.   Età : 9 anni e 11 mesi.

Esame Radiografico :

Calcificazione discale C1-C2.

Displasia bilaterale delle spalle.

Costipazione importante.

Visita Neurologica :

Arti posteriori:  sensibilità dolorifica conservata, nessun deficit propriocettivo

Arto anteriore sinistro : appoggio in stazione debole compensato da una notevole rigidità del gomito. Deficit propriocettivo.

Andatura:

Arto anteriore sinistro debole : in stazione il peso non viene caricato completamente.

Mentre cammina la mano è portata all’interno in eccesso e mostra un deficit evidente di sollevamento. I movimenti della coda hanno un’escursione molto relativa.

In stazione fa un’estrema fatica a mantenere l’equilibrio.

L’edema del midollo spinale non è concentrato soltanto nel distretto cervicale della colonna vertebrale.

Carattere

Affezionatissimo al Proprietario è molto riservato nelle sue manifestazioni : da e riceve le coccole ma con garbo.

In Ambulatorio :

spaventato è aggrappato al suo padroncino ma si lascia visitare.

Diagnosi clinica :

Atassia locomotoria determinata da un’ernia discale cervicale.

Prognosi Clinica :

Infausta anche dopo intervento chirurgico, proposto presso altra struttura, a cui i proprietari si oppongono.

Diagnosi Omeopatica :

Visitato il paziente e i sintomi fisici vengono tradotti nel linguaggio Repertoriale e quindi viene diagnosticato il Rimedio Omeopatico più adatto. Nella diagnosi del rimedio viene considerata anche la concomitante costipazione : evento non frequente nelle patologie dell’arto anteriore.

Prognosi Omeopatica :

Sintomi evidenti in un paziente con buon livello energetico affetto da una patologia acuta invalidante : somministrazione ripetuta di una potenza alta del Rimedio scelto.

11 Gennaio 2010

“ …Nerino ha manifestato un notevole aggravamento subito dopo avere assunto il Rimedio : per le successive 2-3 ore si abbatte e manifesta dolore alla palpazione della regione del collo…”

Andatura :

Oggi assistiamo ad un importante miglioramento : cammina evidenziando soltanto un leggerissimo deficit nel sollevamento degli arti anteriori.

Quando urina perde l’equilibrio e cade.

Ha recuperato la forza di spinta degli arti anteriori ma il suo organismo deve ancora recuperare la piena coordinazione tra il treno anteriore e quello posteriore.

In stazione :

gli arti posteriori sono raccolti in eccesso sotto l’addome nella ricerca di una maggiore stabilità.

Gli incompleti ma efficaci movimenti della coda evidentemente aiutano a compensare un deficit di coordinazione.

TERAPIA

Somministrazione del Rimedio Omeopatico con la frequenza più adatta ai sintomi.

22 Gennaio 2010

Guarigione assoluta : da almeno una settimana.

Andatura perfetta :  coordinata e potente senza la minima incertezza.

Riesce persino a rimanere in equilibrio sulle due zampe posteriori senza cedimenti o incertezze.

Nessun dolore alla manipolazione del collo e delle zampe ma soltanto ancora tanta paura quando lo avvicino.

01 Febbraio 2010

Sta benissimo.

11 Luglio 2011

Rivedo Nerino perché manifesta scariche di diarrea.

Non ha più manifestato deficit di deambulazione.