Cartella clinica:

08 Settembre 1999 Età : 1 anno e 3 mesi

Esecuzione della lastra “ ufficiale “ della displasia dell’anca. Il proprietario si propone di ottenere un brevetto di lavoro. Nessuna sintomatologia algica.

All’esame Radiografico eseguito da Colleghi:

 

gravissima displasia bilaterale dell’anca con osteoartrosi e deformazione delle teste femorali. Presenza di osteofiti periarticolari.  Consiglio del Collega : eutanasia.

28 Settembre 1999 Prima visita Età : 1 anno e 4 mesi.

Andatura :l’arto posteriore sinistro viene portato all’interno.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico.

09 Novembre 1999

Esame Obiettivo Generale: il cane è in buono stato di salute, alimentato con dieta commerciale;  vive in un ampio giardino dove può deambulare in libertà senza restrizioni di tempo. La muscolatura delle cosce è tonica e simmetrica. Nessuna sintomatologia algica né particolari zoppie.

Esame Obiettivo Particolare La zampa posteriore sinistra viene portata molto verso l’interno, direi dal ginocchio in giù mentre cammina. Viene riferita scarsa resistenza allo sforzo : dopo 15′ di addestramento al morso è già affaticata.

Manovre passive delle articolazioni : non evocano particolari dolori. L’ampiezza dell’escursione articolare è ampia. Assenza di crepitii o scrosci articolari.

Esame Radiografico presso il nostro ambulatorio:

aggravamento del quadro precedente.

 

11 Novembre 1999 Età : 1 anno e 6 mesi.

In Ambulatorio entra timorosa poi prevale la curiosità e va in tutti gli angoli ad annusare, è molto irrequieta e uggiola nervosamente per tutta la durata della seduta. Facilmente irritabile pretenderebbe che i Proprietari la portassero fuori a spasso. E’ gelosa anche nei confronti delle attenzioni che i due Proprietari hanno tra loro, deve essere sempre al centro dell’attenzione. Molto vanitosa: quando andando a spasso e vede altri cani si impettisce e si inorgoglisce  sfilando come una modella come quando qualcuno parla di lei facendole dei complimenti. Ama essere guardata, ma non essere toccata. Altezzosa e orgogliosa nei rapporti gli altri cani : li osserva dall’alto e poi se ne va. “ Ti guarda e te la fa sotto il naso “. Odia essere tenuta al guinzaglio e  impedirle di fare quello che vuole, anche se al comando si ferma. Ama provocare i maschi quando è in calore ma li tiene lontani soltanto con la forza dello sguardo fiero e minaccioso. Può diventare aggressiva con gli altri cani al Campo di addestramento quando la infastidiscono. Relativamente sociale si lascia accarezzare dai P., ma non più di tanto : quando arrivano li saluta, ma ritorna rapidamente alle sue occupazioni. Quando non le garba una persona si scoccia rapidamente e se ne va. Diffidente : con gli estranei sta sulle sue e non si lascia fare più di tanto. Non è socievole  con le femmine, un po’ meglio con i maschi. Da  piccola era estremamente irrequieta anche peggio di oggi, è migliorata con il manifestarsi dei calori. E’ estremamente testarda quando è sgridata se ne va, poi ritorna e ripete la stessa azione. Molto intelligente : all’addestramento impara presto e ricorda sempre. D’estate sta volentieri all’ombra. Sta volentieri sotto l’acqua quando piove. I calori durano 20 giorni 2 volte l’anno. Odia la pressione forte. Bramosia di carne e latte.

All’esame Radiografico si evidenzia un aggravamento del quadro precedente.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico una dose ogni 14 giorni.

Il Proprietario riferisce un miglioramento immediato anche all’addestramento.

Il cane presenta anche un miglioramento della sintomatologia fisica : nella deambulazione l’arto posteriore sinistro è portato normalmente e non più verso l’interno.

27 Ottobre 2000 Età : 2 anni e 5 mesi.

Visita di controllo

Periodo di affaticamento legato al surmenage fisico.

Esame Obiettivo Generale

Ottimo stato si nutrizione e di salute. Il cane viene sottoposto costantemente a sedute di addestramento per ottenere un brevetto di lavoro. Nonostante sia sottoposto ad uno sforzo intenso e prolungato non si è mai lamentato per il dolore e non ha mai manifestato evidenti zoppie e\o debolezze degli arti posteriori se non fisiologici dopo uno sforzo intenso e prolungato.

Esame Obiettivo Particolare

La muscolatura di entrambe le cosce è sviluppata oltre la media di razza e tonica.

Manovre passive delle articolazioni :

all’estensione completa dell’anca sinistra leggera reazione algica del paziente che tenta di sottrarsi alla manovra.

Percettibile crepitio articolare. L’ampiezza dell’escursione articolare delle articolazioni delle anche è completa.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta

.Miglioramento a 360° già dal giorno successivo : cammina molto meglio e ubbidisce da subito al Campo di addestramento.

04 Aprile 2001 Età : 2 anni e 10 mesi.

Visita di controllo in occasione della vaccinazione annuale.

Il paziente ha mantenuto il suo ottimo stato di salute e di tono muscolare inalterato rispetto a 6 mesi prima.

L’esito della visita è sovrapponibile alla precedente.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta

16 Luglio 2001

Visita di controllo.

Esame Obiettivo Generale : il paziente si è mantenuto in splendida forma sotto ogni profilo.

Esame Obiettivo Particolare : La muscolatura di entrambe le cosce è ulteriormente sviluppata.

Manovre passive delle articolazioni : all’estensione completa dell’anca sinistra leggera reazione algica del paziente.

Percettibile il crepitio articolare.

L’ampiezza dell’escursione articolare delle articolazioni delle anche è completa.

Sintomatologia : nessuna, Raika cammina bene.

Esame Radiografico :

Ulteriore aggravamento del quadro radiografico delle articolazioni delle anche.

TERAPIA : Rimedio Omeopatico da somministrare una volta al mese.

29 Luglio 2002 Età : 4 anni e 2 mesi.

Andatura :

Raika si siede senza manifestare dolore e si rialza prontamente. Scavalca il muretto in scioltezza. Corre e gioca con il Proprietario. dimostrando tutta la sua potenza ed elasticità. Aggredirebbe un cane estraneo che le si avvicina se non fosse ripresa dal Proprietario, ma poi si rimette a giocare serenamente con lui.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico da somministrare al bisogno al bisogno.

29 Giugno 2004 Età : 6 anni e 1 mese.

La rivediamo a due anni di distanza dall’ultima visita di controllo, il quadro resta invariato, L’andatura è sciolta, potente ed elastica.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico da somministrare al bisogno.

01 Giugno 2005 Età : 7 anni

Esame Obiettivo Generale : il paziente presenta i primi segni di invecchiamento ed è in sovrappeso a causa della riduzione dell’attività fisica dovuta agli impegni di lavoro del Proprietario.

Esame Obiettivo Particolare : La muscolatura delle cosce è sempre tonica ma leggermente ridotta rispetto alla visita precedente di 12 mesi prima.

Manovre passive delle articolazioni : all’estensione completa delle anche destra e sinistra il paziente mostra una reazione algica. Udibile il crepitio articolare di entrambe le articolazioni. L’ampiezza dell’escursione articolare delle articolazioni delle anche non è più completa.

Andatura :      Non assume il Rimedio da mesi : si rialza aiutandosi con un leggero salto “ a coniglio “ che ripete quando compie un’inversione di 180°. Scavalca comunque il muretto senza problemi. La falcata non è più ampia come in gioventù ma non è ancora “ a gonna stretta”.

Andatura :

 

Si rialza, cammina e scavalca il muretto in scioltezza. Avvicina i piedi man mano cammina.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

07 Marzo 2006 Età : 7 anni e 9 mesi

Sta benissimo. Non ha mai manifestato deficit di deambulazione.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

05 Maggio 2007 Età : 8 anni e 11 mesi

Esame Obiettivo Generale : la paziente sembra ringiovanita rispetto a due anni prima: il Proprietario le dedica più tempo ed è aumentata l’attività fisica.

Esame Obiettivo Particolare : La muscolatura delle cosce è sempre sviluppata ma non è più tonica come un tempo.

Manovre passive delle articolazioni : L’escursione dell’estensione di entrambe le anche è ridotta e  il paziente mostra bilateralmente una reazione algica. Udibile il crepitio articolare di entrambe le articolazioni.

Andatura :

 

Il paziente non assume il Rimedio da diversi mesi. Si rialza prontamente e cammina con scioltezza anche se mostra un’andatura  dinoccolata del treno posteriore. Scavalca comunque il muretto da ferma senza particolare sforzo.

Esame Radiografico :

Anche : aggravamento del quadro radiografico : grave artrosi delle teste del femore.

Rachide lombare : accenno di una goccia di spondilosi L5 ma non è rilevabile nessun becco.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

 

12 Novembre 2009 Età : 11 anni e 6 mesi.

Rivediamo il paziente a distanza di 2,5 anni dall’ultima visita.

Esame Obiettivo Generale : Molto meno potente di un tempo ma sicuramente più tonica della media della sua età.

Esame Obiettivo Particolare : La muscolatura delle cosce è molto meno sviluppata e tonica rispetto a tre anni e fa.

Manovre passive delle articolazioni : L’escursione dell’estensione di entrambe le anche è notevolmente ridotta, e

la paziente mostra bilateralmente una reazione algica più manifesta a sinistra.

Aggravamento : Risente del cambiamento di tempo : mostra difficoltà a salire le scale per un paio di giorni,

assume il Rimedio e nei successivi 6-7 mesi sta benissimo.

Molto territoriale: tiene d’occhio chiunque si avvicini alla recinzione del suo giardino  camminando senza alcuna incertezza tutto il giorno. Autonomia di movimento:accompagna i P. durante la passeggiata domenicale di 1,5 ore in montagna senza problemi. In 10 anni non l’hanno mai sentita lamentarsi.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

 

26 Dicembre 2009

Raika che è migliorata tantissimo, adesso corre e si muove molto agilmente, continua ad assumere il Rimedio Omeopatico.

Questo paziente, a cui era stata consigliata  l’eutanasia, vive, grazie alla terapia omeopatica, una vita normale senza alcuna esclusione: ha effettuato controlli e terapie, con lassi di tempo alle volte addirittura annuali, in un arco di tempo di 10 anni ed è invecchiata nel migliore dei modi mantenendo un aspetto ed un comportamento giovanili.