Cartella clinica:

Anamnesi

Unico sopravvissuto della sua famiglia : fratelli e mamma morti di fame e di stenti perché abbandonati dentro un capannone. Vive in simbiosi con il Proprietario : la loro famiglia è composta soltanto da loro due.

Sono una coppia affiatata, magari non più giovanissima ma i 15 lunghi anni di convivenza li hanno portati a condividere tutto persino la passione delle passeggiate in montagna.

 

10 settembre 2007

Esame Ecografico : noduli testicolari, ipertrofia prostatica (5,3×4,4 cm) e numerosi cisti ( mm 6 di diametro la maggiore).

TERAPIA

Castrazioneda allora non è più luiil suo livello energetico è ridotto dell’80%.+

18 Giugno 2009

Profilo biochimico : ALP 5363 ( 20-120), GGT 530 ( 2,0-8,0), ALT 121 ( 15-65).

25 Giugno 2009

Sintomatologia : beve e urina moltissimo.

Esame Ecografico :

Fegato : voluminosa neoformazione che a partire dal settore epatico centrale si sposta caudalmente e presenta forma, margini ed eco struttura irregolari.

Vescica : parete diffusamente e moderatamente ispessita, contenuto anaecogeno alitisiaco.

Prognosi di vita :

Il Medico curante afferma che la prospettiva di vita di Rud è di 1-2 mesi al massimo e consiglia al Proprietario di portarlo in Ambulatorio per l’eutanasia non appena manifestasse i primi segni di sofferenza.

 

29 Luglio 2009Prima visita.     Età : 14 anni e 5 mesi.

Il Proprietario lo porta in Ambulatorio per una visita perché “ vuole tentarle tutte “ …” non ce la fa ad arrendersi…come può accettare di dover assistere alla sua fine senza almeno tentare una cura…”

Il Collega considerata l’età di Rud non si è sentito di consigliargli la chemioterapia a causa dei suoi effetti collaterali. Da un anno a questa parte beve molto di più ( 3-4 litri al giorno) indipendentemente dallo sforzo. Da sempre deve avere il suo padrone nel raggio d’azione del suo sguardo, è ancora più felice se può appoggiarsi fisicamente al suo piede.

Carattere : da sempre giocherellone e tranquillo. Ha pizzicato una volta un bambino che lo ha maltrattato per lungo tempo.

Affettuosissimo, chiede di essere coccolato.

Molto geloso in gioventù ha aggredito un mastino napoletano che aveva appoggiato il suo muso sulla spalla del suo padrone. Molto legato al suo proprietariola sera dorme sempre sdraiato in parte al suo letto e verifica sempre che sia presente. Non vuole mai rimanere solo : quando il padrone va al cinema deve tenerlo in auto nel parcheggio : …lui così sa che lui ritornerà! Ha paura dell’acqua : non entra con le zampe nemmeno in  una pozzanghera. In piedi in riva al lago scappa quando sopraggiunge l’onda. Soffre moltissimo il clima caldo.

In Ambulatorio :

Rimane sdraiato per tutta la durata della visita in mezzo alle sue gambe con la testa rivolta verso di me. Quando il P. si alza si appoggia con la testa alla sua gamba.

 

Diagnosi Clinica Prognosi Clinica Diagnosi Omeopatica Prognosi Omeopatica
 

Neoplasia epatica come metastasi da da probabile carcinoma prostatico.

 

Lesionale in fase terminale.

 

Sintomi omeopatici della malattia che portano alla a diagnosi terapeutica omeopatica della stessa e non dell’individuo.

 

Reattività organica che manifesta una qualità dei sintomi che permettono  il controllo dei sintomi  per  una discreta qualità di vita.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico : una somministrazione al giorno fino alla prossima visita.

 

06 Agosto 2009

Telefonico : dopo soltanto una settimana di terapia è più tonico e vivace : dorme persino meno a lungo. L’autonomia di percorrenza della passeggiata è aumentata. Sete : mantenuta.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico : una somministrazione al giorno fino alla prossima visita.

 

15 Settembre 2009 Età : 14 anni e 6 mesi.

Il cane è molto più sveglio e reattivo. Mentre prima dormiva tutto il giorno adesso vorrebbe andare a spasso.

Pochi giorni fa rincorreva un merlo : la sua passione! Non ha più gli “ occhi rossi “. Stabile : poliuria e polidipsia.  Beve circa 3 litri nelle 24 ore. Deve urinare entro 4-5 ore. Appetito : incrementato notevolmente. Feci : formate una volta al giorno.

In Ambulatorio :

 

assolutamente ringiovanito si rivolge spontaneamente verso di me e si lascia visitare. Il livello energetico è molto più alto : per tutta la durata della visita non si è mai seduto!

 

 

Esame di Laboratorio :

il profilo biochimico è nella norma.

T-PRO 6.9, ALB 4.1, T-BIL 0.2, AST 43, ALT 729, ALP <50,  GGT <10.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico : aumentiamo la potenza del Rimedio e manteniamo una somministrazione al giorno fino alla prossima visita.

 

20 Gennaio 2010 Età : 14 anni e 10 mesi.

Il Proprietario di Rud ha incontrato per motivi di lavoro il Veterinario che lo ha avuto in cura da sempre che gli ha chiesto quando è morto. Alla risposta che sta bene e che lo accompagna ancora a spasso sostenuto dalla terapia Omeopatica questi risponde “ non ci credo! Non si è mai avuto un caso nella storia in cui la terapia omeopatica abbia funzionato. E poi in queste malattie gravi! “ Il cane al di la di ogni interpretazione e commento sta molto bene e “ mangia come un lupo “.

La sera sempre verso le ore 19 prende in bocca la ciotola e la sbatte in giro per farsi capire. Non apprezza molto le crocchette e sottolinea con entusiasmo la sua preferenza per la dieta casalinga. Ha ripreso, contro ogni previsione, a camminare come una volta : 1-2 ore alla sua velocità senza problemi.

Non urina più ogni 1-1,5 ore e “ non ha più bagnato in giro “ esce la sera alle ore 21 e fino alla mattina alle ore 8 “ resiste senza problemi “. Novità : solleva la zampa per urinare….alla sua veneranda età…

Il pelo è lucido e non ne perde più. Caloroso : non ha sofferto il freddo nemmeno quest’inverno… Alimentazione : ama qualunque pesce : tonno, pesce azzurro,…

 

Esame Ecografico :

FEGATO

Organo in sede, dimensioni marcatamente aumentate legate ad aumento volumetrico del lobo laterale sinistro caratterizzato da grave alterazioni ecostrutturali con perdita completa dell’architettura caratteristica epatica, disomogeneità diffusa con presenza di aree ad ecogenicità ridotta cistiche, margini marcatamente arrotondati.

I restanti settori epatici presentano caratteristiche mantenute con colecisti normodistesa a parete nella norma, vie biliari e strutture vascolari nella norma. Non visualizzati i linfonodi portali.

Commento

Il quadro ecografico rileva un quadro compatibile con neoplasia e diagnosi in precedenza rilasciata, con aggravamento della situazione legata alle notevoli dimensioni della massa epatica localizzata esclusivamente sul lobo laterale sinistro, il restante quadro risulta nella norma.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico : aumentiamo la potenza del Rimedio e manteniamo una somministrazione al giorno fino alla prossima visita.

 

03 Febbraio 2010

Telefonico : maggiore sonnolenza, qualche assenza, più debole.

 

02 Marzo 2010

Telefonico : : dopo avere vomitato non mangia, le feci sono nerastre e maleodoranti.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico.

 

15 Marzo 2010

Telefonico : non sta bene : si muove poco,…

TERAPIA

Rimedio Omeopatico.

 

16 Marzo 2010 Età : 15 anni e 15 giorni.

Rud ha un livello energetico bassissimo :  si addormenta spesso, appena può si siede, ogni tanto si blocca e non si muove più…

Non sale più le scale. Scolo grigiastro trasparente dalla narice destra. Dopo avere deglutito liquidi lo butta fuori dalla bocca.

Profilo Biochimico :

ALT 396 ( 10-46), tutti gli altri valori sono nella norma.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico.

 

25 Marzo 2010

Telefonico : “ sembra incredibile Rud è rinato! Corre in giardino. “

 

07 Aprile 2010

Fino a 10 giorni Rud stava molto bene. Debolezza : non riesce a salire e scendere le scale.

Dorme sempre.

Visita Clinica :

leggera epatomegalia, assenza di ascite, emaciazione della muscolatura delle cosce.

TERAPIA

Rimedio Omeopatico.

 

28 Aprile 2010 Età : 15 e 1 mese

Si spegne spontaneamente : la sera precedente si era recato sulle sue gambe in camera con il suo padrone e si era addormentato. La mattina lo trovarono come se dormisse, accoccolato e sereno come sempre in parte al letto del suo padrone.

Rud fino al giorno prima andava a spasso e mangiava senza grossi problemi pur alle sue velocità.