Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

Diagnosi:

Segnalamento ed anamnesi, valutazione dei segni clinici, riconoscimento delle lesioni, diagnosi differenziali e diagnosi di laboratorio rappresentano gli steps diagnostici per un corretto approccio alle piodermiti.

Alcuni esami possono essere utili sia per escludere determinate patologie presenti nella diagnosi differenziale che per la scelta di una terapia mirata; scotch test, raschiati cutanei, prelievo ed analisi microscopica del pelo, esame citologico e/o colturale delle lesioni, indirizzano verso la scelta di una terapia farmacologica specifica che segue alla diagnosi di certezza. L’iniziale terapia adottata molte volte aiuta nella diagnosi; piodermiti recidivanti necessitano di ulteriori indagini atte ad escludere o confermare la presenza di patologie sottostanti (ipotiroidismo, Cushing, diabete mellito, demodicosi, squilibri ormonali e del sistema immunitario, ipersensibilità ecc..).