Diagnosi

Dott. Fabio Antonioni

L’iter diagnostico spesso non sempre agevole ed altrettanto rapido, ci si deve orientare escludendo possibili cause strutturali intracraniche o extracraniche o affezioni di altra natura, unico modello che consente di formulare una diagnosi precisa al fine di escludere una epilessia primaria o idiopatica.

Abbiamo visto quanto sia importante raccogliere informazioni relative a genitori, fratelli, sorelle quindi legate alla familiarità sopratutto in quelle razze dove viene riconosciuta una elevata incidenza e predisposizione a forme ereditarie e congenite.

Il Veterinario deve procede seguendo un doveroso percorso semeiotico-clinico che parte attraverso una raccolta di elementi comuni quali: segnalamento, età del paziente, anamnesi recente e remota, esordio e numero delle crisi, eventuale durata e tipologia.

Un successivo esame clinico accurato comprensivo di accertamenti diagnostici permette di verificare se l’origine delle crisi epilettiche (ME) possa essere di natura tossica o metabolico- endocrina o traumatica.

Si procede con un esame neurologico al fine di accertare la presenza o meno di eventuali deficit cognitivi, propriocettivi o sensoriali addirittura preferibile in corso di crisi per meglio comprendere il livello di compromissione dei circuiti neuronali talamo corticali.

La presenza di segni focali o asimmetrici suggerisce una possibile affezione strutturale di origine vascolare, infiammatoria, infettiva, neoplastica, traumatica, non escludendo la possibilità di una anomalia congenita.

I principali segni causali sono da ricercarsi in una alterazione dello stato di vigilanza del paziente o in turbe comportamentali, deficit della reazione posturale, deficit alla risposta di minaccia o alla stimolazione nasale che sono chiari ed immediati segnali di corretta funzionalità dei circuiti neuronali subcorticali.

La presenza di comportamenti anomali o stereotipati precludono ad un coinvolgimento dei circuiti limbici e segnalano la presenza di lesioni multifocali con tutte le conseguenze psico emotive che esse comportano.

Precedente Successivo