Esame radiologico

Dott. Mauro Dodesini – mauro.dodesini@omeopatiapossibile.it

 

Aspetti caratteristici :

a)    sclerosi dell’osso sub-condrale : al di sotto delle aree di erosione della cartilagine articolare si verifica una sclerosi ( eburnizzazione ) e l’osso assume la colorazione dell’avorio.

Diapositiva2
Sclerosi ossea - da "Fisiopatologia dell'artrosi" prof. Carlo Maria Mortellaro - Facoltà di medicina veterinaria

 

E’ una sclerosi reattiva : il processo è dovuto alla riduzione della protezione garantita dalla cartilagine articolare, un successivo aumento del carico, una conseguente congestione vascolare e quindi un incremento della produzione reattiva do osso con aumento di compattezza delle lamelle ossee.

Questo processo può provocare la formazione di osteofitosi intrarticolare a causa dell’innesco di ossificazione encondrale :

Diapositiva3
Osteofitosi intrarticolare - da "Fisiopatologia dell'artrosi" prof. Carlo Maria Mortellaro - Facoltà di medicina veterinaria

 

Diapositiva4

b)   Formazione di cisti ossee sub condrali

Diapositiva5
Osteofitosi intrarticolare - da "Fisiopatologia dell'artrosi" prof. Carlo Maria Mortellaro - Facoltà di medicina veterinaria

 

E’ una risposta ossea erosiva determinata da : una diminuita protezione cartilaginea che determina una diminuzione della resistenza alle forze compressive con conseguente predisposizione a microfratture e successiva formazione di cisti o geodi.

Queste non sono vere cisti perché non delimitate da una capsula. In queste caverne poste nell’osso sub-condrale sono contenuti liquido o muco.

Si formano in seguito a microfratture trabecolari dovute  all’incremento delle forze meccaniche sulle trabecole sub-condrali.

Con il trascorrere del tempo si creano successive fratture che poi confluiscono fino a formare queste caverne delimitate da osso sub-condrale sclerotico.

Diapositiva6
osteofitosi intrarticolare - da "Fisiopatologia dell'artrosi" prof. Carlo Maria Mortellaro - Facoltà di medicina veterinaria
Diapositiva7
da "Fisiopatologia dell'artrosi" prof. Carlo Maria Mortellaro - Facoltà di medicina veterinaria

 

c)   Assottigliamento dello spazio articolare.

E’ causato dall’importante riduzione della cartilagine articolare. Le porzioni corrispondenti di osso sub-condrale dei capi articolari sono molto vicine. La sua interpretazione può

essere disturbata dalla posizione in cui viene eseguita la radiografia, dalla presenza di versamento articolare e da eventuali lesioni dei legamenti.

d)   Formazione di osteofiti peri articolari.

Si verifica spesso nei pazienti cronici : proliferazioni ossee o speroni peri-articolari a partire dall’inserzione della membrana sinoviale.