Fisiopatologia

Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

 

La cute si comporta come un sistema nervoso esterno che comunica con il SNC attraverso numerose terminazioni nervose responsabili della trasmissione degli impulsi nocicettivi, tattili, termici e pruriginosi. Le fibre di grosso calibro a conduzione lenta veicolano impulsi non nocicettivi mentre le fibre di piccolo calibro a conduzione veloce trasportano gli impulsi dolorifici.

Il prurito induce il grattamento che, se eccessivo, provoca autotraumatismi; alla base di questo meccanismo vi è una teoria, ancora oggetto di studi, chiamata  “Teoria del Cancello” (GCT: Gate Control Theory) mutuata dagli studi sulla neurofisiologia del dolore.

 

Le fibre nervose interagiscono modulandosi tra loro, aprendo e chiudendo il “cancello”, che porta il messaggio dolore o prurito al cervello, attraverso la stimolazione del neurone inibitorio (I) e del neurone di proiezione (P). L’attivazione delle fibre a conduzione lenta chiude il “cancello”, mentre le fibre a conduzione veloce lo aprono. Il grattamento e lo sfregamento possono, secondo la GCT, dare sollievo al prurito chiudendo il “cancello”. Lo stesso fenomeno spiega perché quando ci facciamo male e percepiamo dolore sfregando o toccando la parte lesa abbiamo sollievo; la nocicezione viaggia attraverso fibre di diametro minore, veloci, mentre lo sfregamento convoglia impulsi e sensazioni al cervello tramite fibre di diametro maggiore, lente, che attivano il neurone inibitorio (I).

Il prurito provoca frequentemente autotraumatismi per sostituzione dello stimolo pruriginoso con la sensazione dolorifica; lesioni autoindotte si verificano più spesso nel gatto rispetto al cane e la soglia del prurito sembra abbassarsi, sia nell’uomo che negli animali, durante la notte.

 

 

 

 

Bibliografia:

Ettinger SJ, Feldman EC “Trattato di Clinica Medica Veterinaria: malattie del cane e del gatto” vol. 1-2 Antonio Delfino Editore, 2001.

Linda Medleau,Keith A. Hnilica “Dermatologia del cane e del gatto. Atlante a colori e guida alla terapia” seconda edizione Elsevier Masson 2007 Milano

Michael Schaer “Medicina clinica del cane e del gatto” Edizione Masson Elsevier. Milano. 2006

Robert Moraillon,Yves Legeay “Dizionario pratico di terapia canina e felina” quarta edizione Masson 2006 Milano