Shunt porto-sistemico

Shunt porto-sistemico

Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

Definizione

Anomalia vascolare, congenita o acquisita, caratterizzata dalla formazione di  comunicazioni anomale tra circolo portale e circolo venoso sistemico con conseguente bypass del fegato e perdita della funzione epatica di metabolizzazione e detossificazione delle sostanze assorbite dall’intestino.

Lo shunt può essere intraepatico o extraepatico a seconda della localizzazione all’interno del parenchima epatico o all’esterno del fegato; il primo è generalmente più frequente nei cani di grossa taglia mentre i gatti ed i cani di taglia piccola sono maggiormente colpiti dal secondo tipo di shunt. In particolare nei gatti la forma di shunt che prevale è la portocavale, con comunicazione diretta tra vena porta e vena cava caudale.