Dott.ssa Chiara Scerna

chiara.scr@alice.it

Schema esemplificativo dell’evoluzione ad insufficienza renale.

L’insufficienza renale:

Definizione:

Si parla comunemente di insufficienza renale quando il 70 % circa dei nefroni, di entrambi i reni, non funziona più; per definizione l’insufficienza renale viene classificata in acuta (IRA) e cronica (IRC) in base alla velocità di insorgenza del danno renale, alla possibile reversibilità della patologia, all’eziopatogenesi ed alle caratteristiche cliniche.

 

Insufficienza renale acuta (IRA):

In questo caso il brusco declino della funzionalità renale avviene improvvisamente, in un arco di tempo che può andare da un minimo di poche ore ad un massimo di qualche settimana; solitamente il danno è quasi sempre reversibile.

Eziopatogenesi:

Le principali cause di insufficienza renale acuta sono spesso rappresentate da insulti tossici o da fattori ischemici a cui il rene, per la sua particolare anatomo-fisiologia, è notevolmente sensibile.

Tabella riassuntiva delle funzioni delle varie parti che compongono il rene.

Il rene, adeguatamente perfuso, con i suoi meccanismi di autoregolazione garantisce una corretta filtrazione glomerulare ed un appropriato apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule. In seguito ad un insulto tossico e/o ischemico la vasocostrizione renale, l’ostruzione tubulare, il reflusso glomerulare e la stasi che ne derivano danneggiano i nefroni. Le unità funzionali del rene, non più integre, non adempiono alle loro fondamentali funzioni con conseguente riduzione della velocità di filtrazione glomerulare, alterata produzione delle urine in volume e concentrazione e variazioni del normale equilibrio tra acqua e soluti.

Insuff Renale 6
Alcuni diuretici, ACE-inibitori e/o diuretici dell’Ansa (es. la Furosemide) possono potenziare l’azione nefrotossica di alcuni farmaci (es. Gentamicina) se somministrati in associazione.

Sintomatologia clinica:

I sintomi clinici in corso di insufficienza renale acuta non sono specifici e possono comprendere letargia e depressione, vomito ed anoressia, diarrea, disidratazione, alito uremico ed eventuali ulcerazioni del cavo orale.

Insuff Renale 7
Tabella riassuntiva delle fasi dell Insufficienza Renale Acuta (IRA).

La perdita di liquidi associata al vomito ed alla diarrea, la disidratazione che ne consegue, l’ipovolemia, l’iperazotemia e la scarsa o assente produzione di urine (Oliguria o Anuria) si ripercuotono al livello sistemico; tutto l’organismo ne risente ed in particolare l’apparato cardiovascolare (aritmie, ipertensione, tamponamento cardiaco), i polmoni (edema polmonare, polmonite uremica, versamento pleurico) ed il sistema nervoso (encefalopatia uremica: ottundimento del sensorio, letargia, tremori e crisi convulsive, neuropatie periferiche).

Tipicamente si rilevano, in corso di IRA, acidosi metabolica ed iperkaliemia che aggravano il quadro clinico già notevolmente compromesso.

Insuff Renale 8

L’intossicazione uremica, conseguenza diretta del deficit funzionale acuto del rene, causa alitosi, stomatiti ed ulcerazioni della cavità orale, necrosi della lingua (punta e margini), ulcere a carico dello stomaco (associate all’aumentata produzione di gastrina) e dell’intestino, vomito (per stimolazione diretta della Chemoreceptor Trigger Zone CRTZ con coinvolgimento del Centro del Vomito), sanguinamento uremico (da alterata funzionalità delle piastrine) ed ipotermia.

 

Bibliografia
Guyton & Hall "Fisiologia medica". Edises. Edizioni scientifiche ed universitarie. Seconda edizione. 2001.
Nelson RW, Couto CG “Medicina Interna del cane e del gatto” seconda edizione italiana Masson, 2002.
www.federica.unina.it
it.wikipedia.org
www.casafreccia.it