La ghiandola mammaria

La ghiandola mammaria

Dott.ssa Chiara Dissegna – chiara.dissegna@gmail.com

 

Nella femmina di cane sono presenti 5 paia di mammelle disposte sue due file parallele (toracica craniale, toracica caudale, addominale craniale, addominale caudale, inguinale), anche se occasionalmente possiamo trovarne 4 o 6 paia, o ancora mammelle dispari con disposizione alternata.

La mammella è una ghiandola tubuloalveolare specializzata. Istologicamente è costituita da unità secernenti (gli alveoli) e da una parte drenante (il sistema duttale), composta dai dotti intralobulari, interlobulari, lattiferi e della papilla.

Gli alevoli sono tubuli espansi che presentano varie dilatazioni sacciformi, rivestiti da un epitelio cubico semplice posto sopra una membrana basale sottile. Tra l’epitelio cubico e la membrana troviamo cellule mioepiteliali che intervengono nella contrazione e svuotamento degli alveoli. Le unità tubuloalveolari secernenti si riuniscono in piccoli gruppi a formare i lobuli che rappresentano le unità funzionali della mammella.

Tessuto ghiandolare mammario normale

Per quanto riguarda l’irrorazione sanguigna, le mammelle più craniali sono irrorate dall’arteria toracica laterale, cranio lateralmente, l’arteria epigastrica superficale cranicale ed i rami delle arterie intercostali in profondità. Le mammelle più caudali sono raggiunte dall’arteria epigastrica superficiale caudale, superficialmente, i rami dell’arteria addominiale craniale ed iliaca circonflessa profonda in profondità. Le vene sono satelliti.

Il drenaggio linfatico delle due ghiandole più craniali è a carico del linfonodo ascellare ipsilaterale, quello delle due ghiandole più caudali è deputato al linfonodo inguinale superficiale ipsilaterale, la terza mammella (addominale craniale) è drenata da entrambi. Il drenaggio linfatico può tuttavia modificarsi nelle ghiandole neoplastiche. Nel cane, a differenza del gatto, non vi è connessione vascolare tra le due file mammarie.

Bibliografia

Marconato L., Del Piero F. “Oncologia medica dei piccoli animali” Poletto editore 2005