Sintomatologia

Dott.ssa Chiara Dissegna – chiara.dissegna@libero.it

Il prurito o il dolore auricolare sono segni clinici di frequente riscontro in caso di otite esterna. Si pososno notare lo sfregamento dela testa, il grattarsi l’orecchio, lo scuotimento dell atesta, gli ematomi auricolari e la testa inclinata sul lato dell’orecchio affetto. Spesso è presente uno scolo di materiale maleodorante dal canale auricolare.

Nei casi acuti, la parte più interna del apsiglione auricolare e il canale auricolare sono di solito eritematosi ed edematosi. Il canale auricolare può anche apparire eroso o ulcerato. Sono frequenti l’alopecia del apdiglione auricolare, le escoriazioni e le croste. Nei casi cronici sono frequenti l’ipercheratosi, l’iperpigmentazione e la lichenificazione del padiglione auricolare, come pure la stenosi del condotto uditivo da fibrosi o ossificazione. Si può notare una diminuzione della funzione uditiva. Si può sospettare l’esistenza di una concomitante otite media se l’otite esterna è presente da 2 mesi o più, anche se la membrana del timpano appare intatta e non sono evidenti quadri clinici di otite media (abbassamento o incapacità di muovere l’orecchio o il labbro, salivazione, diminuzione o assenza del riflesso palpebrale, cheratite da esposizione).

Raramente possono essere presenti segni clinici di otite interna (inclinazione della testa, nistagmo, atassia).

Un esame del cavo orale può rilevare la presenza di dolore (otite media grave), infiammazione o masse (specialmente polipi nei gatti).