Patogenesi

chiara.dissegna@gmail.com

La patogenesi non è ancora del tutto chiara, ma è certo che alla base ci siano complesse interazioni tra il sistema nervoso e quello endocrino.

La cistite idiopatica nasce da  un’esagerata risposta del sistema nervoso simaptico allo stresso con una ridotta risposta endocrina.

 

 

Il risultato finale è un’alterazione dei processi cerebrali, con modificazioni della natura della risposta corticosurrenalica come conseguenza all’esposizione ad eventi esterni e alterazione dell’interazione tra le trasmissioni neuronali da e verso l’encefalo e la vescica. Le successive modificazioni dell’integrità dell’epitelio vescicale sono esacerbate da composto presenti all’interno dell’urina e dalle alterate interazioni con lo strato protettivo dei glicosaminoglicani che rivesto la superficie interna dell’organo.

Lo stress risulta essere un fattore molto importante e spesso precedede il primo episodio. Il coinvolgimento del sistema bervoso centrale può spiegare come le terapie dirette solamente alla vescica hanno un alto tasso di fallimento.

Tra i più comuni momenti stressanti per il gatto ricordiamo la convivenza con altri gatti (soprattutto in conflitto tra loro), il cambiamento di casa, l’ansia da separazione, lo stress associato alla minzione (es: lettiere non adeguate), brusche modificazioni della dieta, del clima o dell’accesso esterno, arrivo di nuovi animali o nuovi membri della famiglia, lavori di ristrutturazione della casa, modificazioni delle abitudini del proprietario o ancora stress del proprietario stesso.