Il ruolo dei batteri

Dott.ssa Chiara Dissegna – chiara.dissegna@gmail.com

Nella maggior parte dei casi si tratta di un’infezione sostenuta da Escherichia coli, batterio che si ritrova nella normale flora vaginale e che può entrare nell’utero durante il proestro e l’estro (vengono isolati anche Klebsiella, Pasteurella e Staphylococcus).  E’ l’abilità di E. Coli di aderire ai recettori specifici nell’endometrio stimolato dal progesterone  probabilmente il fattore più importante per stabilire. I ceppi di E. Coli che si isolano nella piometra sono anche quelli della normale flora microbica del tratto urinario, dove non sviluppano sintomi di infezione urinaria. Normalmente l’utero sano è molto resistente alle invasioni batteriche.  In uno studio di Nomura et al. (1988) sono stati inoculati sperimentalmente patogeni isolati da piometre nelle vagine di 216 cagne. In nessun caso si sono sviluppate patologie uterine persistenti anche se l’invasione della cavità uterina  batterica era evidente.

Escherichia Coli

Certi sierotipi di E. Coli sono più frequenti, probabilmente perchè hanno determinati fattori di virulenza che aumentano la loro capacità di stabilirsi e mantenere l’infezione nell’utero. Uno è la produzione del fattore citotossico necrotizzante (CNF), che sembra aumentare il danno tissutale e provocare una maggior reazione infiammatoria.

I ceppi più virulenti si diffondono tra i cani e possono causare direttamente la patologia oppure rimanere nella normale flora batterica per lunghi periodi, finché non si verificano le condizioni ottimali per lo sviluppo.

Bibliografia

Fuduka S. “Incidence of pyometra in colony-raides beagle dogs” Exp.Anim. 50(4), 325-329, 2001

Okano S., Tagawa M., Takase K. “Relationship of the blood endotoxin concentration and prognosis in dogs with pyometra” J.Vet.Med.Sci. 60 (11): 1265-1267, 1998

Hagmnan R., Kindhal H., Lagerstedt A. “Pyometra in bitches induces elevated plasma endotoxin and prostaglandin F2alfa metabolite levels” Acta vet. scand. 2006, 47, 55-68

Arnold S., Hubler M., Reichler I. “Canine pyometra: new approaches to an old disease” 2006 World Congess WSAWA

Hagmna r. “New aspects of canine pyometra” Acta Universitatis Agriculturae Sueciae 2004

Lopate C. “Pyometra in the bitch”

Bigliardi E. et al. “Ultrasonography and cystic hyperplasia-pyometra complex in the bitch” Reprod Dom Anim 39, 136-140 (2004)

Smith F. “Canine Pyometra” Theriogenology 66 (2006) 610-612

Verstegen et al. “Pyometra in the bitch and queen”n The North American Veterinary Conference 2006