La mancanza di integrità funzionale va a minare il corretto funzionamento del SNC, fino alla manifestazione di patologie. In quanto degenerative queste patologie progrediscono inesorabilmente con un crescendo di disfunzioni tali da non lasciar scampo al paziente, in attesa di nuove scoperte scientifiche oggi non si può far altro che tamponare il decorso dei sintomi cercando di mantenere una qualità della vita la più elevata possibile.

carrello da restiamoanimali
L’ingegno dei padroni non ha limiti. Da restiamoanimali.it

Si può avere una distruzione di ampie aree del SNC, con coinvolgimento di differenti popolazioni di neuroni, oppure degenerazioni altamente selettive, che rientrano nel gruppo delle patologie degenerative del SNC in senso stretto. Noi ci concentreremo sul secondo dei due gruppi. L’ampio gruppo delle patologie neurodegenerative può essere diviso in due sottocategorie₁:

–         Patologie del corpo cellulare;

–         Patologie dell’assone.

eurostemcell org
da eurostemcell.org

Nel primo si ha una prematura degenerazione del corpo cellulare che porta ad abiotrofia (in pratica morte) del neurone, attraverso disordini delle strutture della cellula (lisosomi ad esempio) o insulti esterni scatenanti.

Nel secondo gruppo rientrano tutte le patologie nelle quali è coinvolto l’assone, tuttavia si può avere un coinvolgimento secondario anche del corpo cellulare; si tratta di patologie multisistemiche, in quanto sono colpiti assoni appartenenti a popolazioni cellulari neuronali differenti (Degenerazioni Assonali Multisitemiche, DAM).

 

Bibliografia
1 – S. Sisò et al. 2006 – Neurodegenerative diseases in domestic animals: a comparative review – The Vet. Journal 171 (2006) 20-38.
2 – TW. Fossum et al. 2007 – Small Animal Surgery, third ed.
3 – T. Awano et al. 2008 – Genome-wide association analysis reveals a SOD1 mutation in canine degenerative myelopathy thath rensembles amyotrophic lateral sclerosis – Proc Ntl Acad Sci USA 2009, 169, 2794-2799.
4 – R. Clemmons 1992 – Degenerative Mielopathy – Vet. Clin. North Am. Small Anim. Pract. 22, 965-971.
5 – JR Coates, FA Wininger 2010 – Canine Degenerative Myelopathy - Vet. Clin. North Am. Small Anim. Pract. 40, 929-950.
6 – I Kathmann et al 2006 – Daily controlled physiotheraphy increases survival time in dogs with suspected Degenerative Myelopathy – J Vet Intern Med 20, 927-932.
7 – GF Yarim 2012 – A new strategy in treatment of neurodegenerative diseases: Neurosteroids – Ankara Univ Vet Facultesi Dergisi
8 – PE Johnston et al 2000 – Central Nervous System pathology in 25 dogs with chronic degenerative radiculomielopathy – Vet Rec 146, 629-633.