Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

Evoluzione dell’infezione superficiale, a carattere cronico, che porta all’interessamento degli strati più profondi della cute; frequente nel cane e meno nel gatto si manifesta con cellulite, foruncolosi e prurito più o meno intenso.

La rottura del follicolo pilifero diffonde l’infezione profondamente ed i segni clinici che compaiono possono comprendere linfoadenomegalia, febbre, depressione del sensorio ed anoressia per l’interessamento sistemico conseguente alla sepsi generalizzata.

Cellulite, lichenificazione, papule e croste, essudati sierosi, emorragici e purulenti, si accompagnano a lesioni cutanee che esitano in tragitti fistolosi caratteristici della piodermite profonda.

La pododermatite batterica è l’infezione profonda, batterica e secondaria che interessa la cute del piede; le lesioni pruriginose scatenanti il continuo leccamento/grattamento della zona interessata favoriscono l’insorgenza di infezioni secondarie che evolvono aggravando il quadro clinico caratterizzato da lesioni papulo-pustulose, nodulari, edematose, ulceranti e con tendenza alla fistolizzazione.

Dolore e zoppia possono manifestarsi frequentemente insieme all’aumento di volume dei linfonodi regionali.