La prevenzione della toxoplasmosi richiede l’applicazione di semplici misure di profilassi che consentono di evitare la trasmissione dell’infezione all’uomo senza la necessità di adottare interventi drastici, come ad esempio l’eliminazione del gatto.

1) eliminare quotidianamente le feci del gatto; in questo modo si eliminano anche le oocisti eventualmente presenti prima che diventino infettanti e quindi pericolose;
2) adottare sempre le più basilari precauzioni igieniche (lavarsi le mani …) dopo ogni contatto con il gatto e/o con le sue feci;
3) lavare accuratamente la frutta e in particolare la verdura soprattutto se raccolta in orti nei quali i gatti hanno libero accesso;
4) effettuare il giardinaggio utilizzando sempre un paio di guanti ed evitare di portare alla bocca le mani sporche di terra nella quale il gatto potrebbe aver defecato.
oltre a quanto sopra, in particolare per la DONNA IN GRAVIDANZA, è bene sottolineare:
1) mangiare solo carne ben cotta ed evitare i salumi crudi;
2) bere latte pastorizzato o sottoporlo a bollitura prima del consumo;
3) lavare molto bene frutta e verdura ed evitare nei ristoranti la verdura cruda;
4) indossare guanti per maneggiare carni crude, verdure, fiori, piante, terra e comunque lavare sempre bene le mani.