Sintomatologia

 

Dott.ssa Dissegna Chiara – chiara.dissegna@libero.it

 

L’infezione delle vie aeree superiori da calicivirus compare dopo un periodo di incubazione che va dai 2 ai 10 giorni. La natura e la gravità delle lesioni dipendono dal ceppo infettante, ma i segni tipici includono scolo nasale e oculare da sieroso a mucopurulento, starnuti, iperemia congiuntivale e blefarospasmo. Si possono riscontrare anche depressione, anoressia, ipersalivazione e febbre. Ulcerazioni della lingua sono presenti in certi gatti e una percentuale di gatti portatori sviluppa una stomatite cronica linfoplasmocitaria refrattaria ai trattamenti.

 

Diapositiva06
Ulcere linguali

Di recente sono emersi nuovi ceppi di calicivirus felino responsabili di forme acute sistemiche virulente (VSD), caratterizzate da un’altissima mortalità nei gatti adulti e vaccinati. I gatti affetti da questa forma presentano tutta la sintomatologia degli altri calicivirus, inclusa anoressia, ulcere orali, scolo nasale e oculare, tutti di gravità maggiore. La febbre è presente in molti casi, solitamente superiore ai 40,6°. I sintomi clinici distintivi della forma sistemica virulenta sono l’edema cutaneo, alopecia e ulcerazioni. Pustole sono state viste in svariati casi. L’edema più comunemente è a carico della faccia e degli arti anteriori, le croste e le ulcerazioni sul naso, labbra, attorno agli occhi e sugli arti posteriori.

È interessante notare come questi nuovi mutanti di FCV ricordino l’evoluzione del virus della malattia emorragica del coniglio: uno studio retrospettivo ha dimostrato come questo virus esistesse in una forma apparentemente non patogena fino agli anni ’80. In quel periodio venne registrata in Cina la prima forma letale dovuta ad una mutazione del virus che poi si diffuse a livello mondiale.

In ultimo bisogna ricordare che il calicivirus felino è anche associato ad altre sindromi, come il complesso. gengivite-stomatite cronica linfoplasmocitaria (LPGS).

 

Diapositiva07
Edema facciale in un gatto con la forma sistemica virulenta