Osteosarcoma

PrintL’osteosarcoma rappresenta l’80% dei tumori ossei primari del cane. Colpisce prevalentemente cani di taglia grande e gigante tra i 7 e gli 11 anni, ma può presentarsi anche in animali più giovani. Per l’osteosarcoma costale l’età media di comparsa è 4-5 anni.

La forma appendicolare (quella che colpisce gli arti) è particolarmente aggressiva localmente ed altamente metastatica.

I cani sterilizzati (maschi e femmine) hanno un rischio doppio di sviluppare questa neoplasia rispetto ai soggetti interi. Il rischio aumenta significativamente se l’intervento viene effettuato prima del primo anno di vita.

E’ noto che gli ormoni sessuali influenzano il mantenimento della struttura muscolare e scheletrica; i ricercatori suggeriscono una relazione inversa tra il tempo di esposizione all’azione degli ormoni sessuali e il rischio di sviluppare osteosarcoma.