Tecnica “Over the top”

Dott. Mauro Dodesini – mauro.dodesini@omeopatiapossibile.it

 

Diapositiva02
Corso di clinica chirurgica veterinaria - Dott. C.M.Mortellaro, Dott.ssa Bevere
Diapositiva03
Corso di clinica chirurgica veterinaria - Dott. C.M.Mortellaro, Dott.ssa Bevere
Diapositiva04
Corso di clinica chirurgica veterinaria - Dott. C.M.Mortellaro, Dott.ssa Bevere
Diapositiva06
Corso di clinica chirurgica veterinaria - Dott. C.M.Mortellaro, Dott.ssa Bevere
Diapositiva07
Corso di clinica chirurgica veterinaria - Dott. C.M.Mortellaro, Dott.ssa Bevere

Ideale per pazienti di peso superiore ai Kg 15 è una sintesi intra-articolare che utilizza il tendine patellare come innesto. Sembra essere una valida sostituzione del legamento crociato anteriore craniale perché limita qualsiasi movimento articolare anomalo.

Obiettivo :

ripristino della stabilità articolare.

Diapositiva08
Innesto di legamento tibio-rotuleo mediante tecnica "over-the-top" - Boijrab, Tecnica chirurgica - UTET 2001
Diapositiva09
Innesto di legamento tibio-rotuleo mediante tecnica "over-the-top" - Boijrab, Tecnica chirurgica - UTET 2001

Tecnica chirurgica :

A) Attraverso una’incisione cutanea lateralmente alla rotula si evidenzia il legamento patellare che viene sezionato longitudinalmente interessando anche la fascia lata.

B) Adoperando un osteotomo viene rimosso un segmento cranio-mediale della rotula, avendo la precauzione di non interessare la sua porzione articolare caudale, e dei tessuti moli circostanti.

C) Successivamente si incide la capsula articolare, tendine del quadricipite e fascia lata evidenziando l’estremità prossimale del lembo ottenendo un innesto autologo.

D) La rotula viene spostata lateralmente per esporre il condilo laterale e la fabella.

Vengono rimossi i lembi del legamento lesionato.

E-F) viene afferrato e poi posizionato l’innesto oltre la sommità del condilo laterale fissandolo con dei punti con l’articolazione in posizione funzionale : in flessione di 35-40°.

Successivamente viene applicato un bendaggio e si limita l’attività fisica per almeno 4-6 settimane.

Diapositiva10
Illustrazione schematica dell'anatomia normale e dell'orientamento spaziale del legamento crociato craniale (A) e della posizione dell'innesto tendineo all'interno dell'articolazione con la tecnica "over-the-top" - da Boirab, Tecnica chirurgica- Ed. UTET 2001

Complicazioni post-chirurgiche :

Se la vascolarizzazione dell’innesto è danneggiata al momento dell’intervento chirurgico sono necessarie circa 20 settimane per la completa vascolarizzazione. In tutto questo periodo l’innesto è predisposto a necrosi ischemica che ne compromette la resistenza.