Terapia medica

L’aspetto più importante della terapia medica è il riposo in una gabbia per 3 o 4 settimane. In seguito a questo periodo si raccomanda un graduale ritorno all’attività normale. Ciò significa evitare che il cane compia salti o che faccia le scale, preferibilmente il cane dovrebbe essere confinato in una stanza quando il padrone è assente e limitare le passeggiate.

Attraverso questo riposo forzato si aiuta la soluzione dell’infiammazione del disco e facilita la stabilizzazione del disco rotto con unprocesso definito fibrosi.

Il riposo coatto e l’esercizio controllato sono a volte accompagnati da somministrazione di farmaci. Terapie analgesiche potrebbero portare ad euforia, con possibile complicazioni quali ulteriori estrusioni discali. Nei casi in cui è presente solo dolore alla schiena i farmaci sono risolutivi nell’85% dei casi. Tuttavia si deve fare attenzioe all’evntuale associazione di farmaci oltre che agli effetti collaterali di questi. Pzienti trattati con farmaci antinfiammatori dovrebbero essere monitorati per depressione, anoressia, dolore addominale e rigurgito di sangue digerito o infigerito (i cosiddetti coffee grounds).

La più grave controindicazione è sicuramente l’ulcera intestinale. Nel caso si sospetti un’ulcerazione intestinale si dovrebbe sospendere immediatamente la terapia, poiché ulcere associate ad antinfiammatori, lesioni alla corda spinale e stress potrebbero essere catastrofici.

I framaci utilizzati in questo caso sono:

–         Miorilassanti

–         Steroidi

(per approfondimenti sui farmaci guardare la sezione relativa)