TRIPLICE OSTEOTOMIA PELVICA (TPO)

La TPO è indicata quando il cucciolo di età compresa tra i 5 e i 7 mesi presenta un AR compreso tra 25° e 40° e un AS compreso tra i 10° e 30° con cartilagine articolare ben conservata o con solo un lieve risentimento della cartilagine visualizzabile mediante artroscopia e percepibile come un crepitio finemente granulare (fibrillazione della cartilagine articolare) durante la manovra di sublussazione, un’inclinazione del DAR compresa tra i 10° e 25° con margine conservato o lievemente arrotondato, sublussazione delle teste femorali in assenza o con minimi segni radiografici di artrosi.

Diapositiva2
Immagini del Prof. Bruno Peirone - Dipartimento di Patologia Animale - Torino

La TPO è in grado di isolare il segmento acetabolare e di consentirne la rotazione assiale in modo da normalizzare l’inclinazione dal DAR. Valori di AR e AS molto vicini (< di 10°) indicano un riempimento acetabolare ed un’erosione del margine laterale del DAR che costituiscono una controindicazione per la TPO. In questi casi la TPO non sarebbe in grado di arrestare la progressione artrosica.

L’osteotomia pelvica consta di una triplice osteotomia del bacino in grado di isolare il segmento acetabolare e di consentirne la rotazione assiale in modo da ridurre l’angolo DARa 0°. Ottenuto il grado di rotazione necessario, si esegue la stabilizzazione mediante l’applicazione della placca da osteotomia pelvica canina in modo da ottenere il riposizionamento della testa femorale all’interno dell’acetabolo.
Diapositiva3
Immagini del Prof. Bruno Peirone - Dipartimento di Patologia Animale - Torino
Diapositiva4
Immagini del Prof. Bruno Peirone - Dipartimento di Patologia Animale - Torino
Diapositiva5
Immagini del Prof. Bruno Peirone - Dipartimento di Patologia Animale - Torino