Litiasi delle vie urinarie

Dott.ssa Chiara Scerna

chiara.scr@alice.it

Insuff Renale 19

Definizione:

Per urolitiasi si intende la formazione di calcoli, che si può verificare nell’apparato urinario dal rene all’uretra, in seguito alla precipitazione di sostanze non solubili, presenti nelle urine, su di una matrice rappresentata da materiale corpuscolato (es. cellule di sfaldamento), che funge da nucleo di aggregazione.

Insuff Renale 20 L’urolitiasi può interessare le alte (pelvi ed ureteri) e basse vie urinarie (vescica ed uretra); a seconda della composizione chimica comunemente si classificano le litiasi in calcica, uratica, fosfo-ammonio-magnesiaca, cistinica, silicica, xantinica e mista.

Insuff renale 21Se la precipitazione di tali sostanze si evidenzia al livello microscopico si parla di cristalluria, quando le concrezioni sono macroscopicamente rilevabili, con dimensioni variabili, si parla di uroliti ed infine se si formano elementi ostruenti si parla di tappi.

Insuff Renale 22Le litiasi possono interessare le vie urinarie bilateralmente e monolateralmente e possono causare o meno ostruzione e/o infezione; tutti questi elementi condizionano la sintomatologia clinica e la scelta della terapia più appropriata.

Eziopatogenesi:

I sali disciolti nelle urine precipitano in forma di calcoli quando la loro concentrazione è elevata, quando il normale flusso urinario risulta rallentato (es ritenzione urinaria e/o diminuita assunzione di acqua), in caso di variazioni del pH delle urine, come condizione predisponente, e quando si forma una matrice (o nucleo di aggregazione) che funge da base per la cristallizzazione.

In generale il comune denominatore per la formazione di calcoli è la sovrasaturazione dell’urina, soluzione complessa dotata di meccanismi e sostanze regolatrici, che in equilibrio, assicurano la solubilità dei componenti e l’interazione tra soluti.

Insuff Renale 24

Insuff Renale 25

 

Insuff Renale 19

Struvite: 

Rappresenta la litiasi (fosfo-ammonio-magnesiaca) più frequente nel cane e nel gatto; questi uroliti si formano in seguito all’aumento del pH del urine (alcalinizzazione che rende meno solubile la struvite) ed all’aumento della concentrazione di ioni ammonio e di fosfati.

Solitamente i calcoli di struvite contengono anche una quota di fosfato e/o carbonato di calcio e si evidenziano in corso di UTI (infezione delle vie urinarie in primis da Staphylococcus spp e Proteus spp) nel cane mentre nel gatto possono verificarsi anche in assenza di infezione. L’assunzione di alcuni farmaci e la dieta rappresentano condizioni predisponenti la formazione di calcoli.

Alcune razze canine sembrano maggiormente predisposte come il Bassotto, il Barboncino, il Carlino, il Pechinese, il Beagle, lo Scottish terrier e lo Schnauzer nano.

Insuff Renale 22Ossalato di Calcio:

La litiasi calcica (ossalato, fosfato, carbonato di Ca e mista) è spesso associata all’ aumento della concentrazione di calcio nelle urine (ipecalciuria da possibile deficit tubulare), all’aumento della calcemia da incrementato assorbimento intestinale di calcio ed alla riduzione del pH urinario (un pH alcalino al contrario potrebbe favorirne la solubilità).

I calcoli di ossalato possono comparire in soggetti affetti da ipercalcemia, iperparatiroidismo, linfomi, a causa di diete ricche di ossalati contenuti nei vegetali, per intossicazione vitaminica (Vit D), per riduzione dei citrati urinari, etc..

Sono più colpiti i maschi adulti delle femmine (il testosterone maschile sembrerebbe aumentare la produzione di ossalati endogeni mentre gli estrogeni femminili aumentano l’escrezione urinaria di citrati) e le razze più predisposte sono il Barboncino nano, lo Shih Tzu ed ilLhasa Apso, lo Yorkshire terrier e lo Schnauzer nano.

Insuff renale 21

Urati:

I calcoli di urati sono generalmente composti da acido urico (derivato del metabolismo delle basi puriniche) ammonico la cui escrezione urinaria può aumentare sia in relazione con la dieta (diete iperproteiche) che in corso di patologia (insufficienza epatica, shunt portosistemici, infezioni delle vie urinarie da batteri produttori di ureasi che possono far aumentare la concentrazione di ammoniaca nelle urine).

Le variazioni del pH urinario possono predisporre alla formazione degli uroliti e nello specifico un pH acido favorisce la precipitazione e cristallizzazione dell’acido urico mentre un urina alcalina agevola la cristallizzazione dell’urato acido di ammonio.

Insuff renale 26

La litiasi uratica può interessare il Dalmata ma non solo, in quanto qualsiasi soggetto affetto dalla patologia epatica (insufficienza, cirrosi, shunt portosistemico) può potenzialmente sviluppare calcoli composti da acido urico ammonico, come può accadere anche in altre razze a rischio quali lo Yorkshire terrier, lo Schnauzer nano ed il Pechinese.

Calcoli di cistina, xantina e silice sono meno frequenti tuttavia i primi due presentano una base ereditaria e/o difetti congeniti familiari (es. Rottweiler, Terranova, Yorkshire, Chihuahua e Bulldog per i calcoli di cistina e Cavalier King per i calcoli di xantina) mentre gli uroliti di silicati essendo particolarmente irti possono creare una notevole irritazione a carico della mucosa delle vie urinarie.

Insuff Renale 27
Alcuni alimenti ricchi in silicati: fibre vegetali (buccia dei frutti), fagiolini, cavolfiore piselli, scalogno, cereali; glutine di grano e soia.

 

Bibliografia
Guyton & Hall "Fisiologia medica". Edises. Edizioni scientifiche ed universitarie. Seconda edizione. 2001.
Nelson RW, Couto CG “Medicina Interna del cane e del gatto” seconda edizione italiana Masson, 2002.
www.calcolirenali.info
www.urologia.unibo.it
glossario.paginemediche.it