Valutazione dello stato di idratazione

Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

 

La percentuale di disidratazione fornisce una stima della quantità di liquidi persi; l’elasticità cutanea e la secchezza delle mucose riflettono la riduzione del volume nel compartimento interstiziale mentre la tachicardia e le alterazioni del polso riflettono la riduzione del volume plasmatico.

Quando la percentuale di disidratazione supera il 9% iniziano a diventare evidenti i primi segni di shock ipovolemico. La perdita di liquidi comporta la riduzione del volume di sangue e l’abbassamento della pressione arteriosa; l’organismo di fronte a questi eventi mette in atto dei sistemi compensatori (barocettori aortici e carotidei e sistema renina-angiotensina-aldosterone) che inducono vasocostrizione e riduzione dell’output urinario.

Nei tessuti scarsamente ossigenati aumenta la produzione di acido lattico e l’aldosterone promuove, da parte dei tubuli renali, il riassorbimento di acqua e sodio con contemporaneo aumento dell’escrezione di potassio (Acidosi – Ipokaliemia).

Tanto più la perdita di liquidi è severa e di lunga durata tanto maggiore è il grado di disidratazione.

Se la diarrea è acuta la perdita di liquidi interessa principalmente il comparto extracellulare (ECF), se il fenomeno è cronico può interessare tutte le componenti della Total Body Water.

TWB TOTAL BODY WATER 

(60% del peso corporeo totale)

ECF Liquido Extracellulare 

(20% del peso corporeo totale)

ICF Liquido Intracellulare 

(40% del peso corporeo totale)

Comparto plasmatico/intravascolare 

(5% del totale)

Comparto interstiziale

(15% del totale)

Fluidi transcellulari 

(1–3% del totale)

(cerebrospinali, gastrointestinali, linfa, bile, secrezioni ghiandolari e respiratorie)

Stimare il deficit idrico permette di effettuare una fluidoterapia bilanciata:

 

Bibliografia:

Ettinger SJ, Feldman EC “Trattato di Clinica Medica Veterinaria: malattie del cane e del gatto” vol. 1-2 Antonio Delfino Editore, 2001.

Nelson RW, Couto CG “Medicina Interna del cane e del gatto” seconda edizione italiana Masson, 2002.

Lloyd E. Davis “Terapia Pratica dei Piccoli Animali” Edizioni UTET. 1992

Guyton & Hall “Fisiologia medica”. Edises. Edizioni scientifiche ed universitarie. Seconda edizione 2001.