Dott.ssa Chiara Scerna

chiara.scr@alice.it

Mitoxantrone

Meccanismo d’azione:

Inibitore della Topoisomerasi II, altera sintesi e riparazione del DNA.

Indicazioni:

Il Mitoxantrone viene impiegato nel trattamento di carcinomi, linfomi e leucemie. Somministrato principalmente per via endovenosa viene metabolizzato dal fegato ed escreto attraverso l’emuntorio renale.

Controindicazioni:

L’utilizzo è sconsigliato nei pazienti affetti da alterata funzionalità midollare,  durante la gestazione e l’allattamento (viene escreto con il latte) ed in caso di ipersensibilità al principio attivo o agli eccipienti.

EFFETTI COLLATERALI

Sistema Nervoso

PARESTESIE, CONVULSIONI, LETARGIA E NEVRITI

Midollo osseo

 

 

MIELOSOPPRESSIONE

Stomaco

 

NAUSEA, VOMITO E DOLORE ADDOMINALE

Sangue

LEUCOPENIA, TROMBOCITOPENIA ED ANEMIA

Cuore

ARITMIE E CAMBIAMENTI TRANSITORI DELL’ECG

Pelle

ALOPECIA, RUSH ED ALTERAZIONI DEL COLORITO DELLA CUTE

Rene

COLORAZIONE ANOMALA DELLE URINE, IPERAZOTEMIA ED AUMENTO DELLA CREATININA

Occhio

CONGIUNTIVITE E COLORAZIONE BLU DELLE SCLERE (REVERSIBILE)