Clorambucile

 

 

Meccanismo d’azione:

Agente alchilante, appartenente al gruppo delle mostarde azotate, che agisce inibendo la proliferazione delle cellule tumorali tramite interferenza con le fasi della replicazione.

Indicazioni:

Impiegato per la terapia di linfomi e leucemie ed altri tumori (adenocarcinomi) viene somministrato per os (in medicina umana è utilizzato per il linfoma di Hodgkin ed il sarcoma di Kaposi) sia come chemioterapico unico che in associazione per le fasi di mantenimento e di reinduzione alla remissione del tumore.

Controindicazioni:

Si sconsiglia l’uso del chemioterapico in associazione alla radioterapia; le controindicazioni sono comuni agli altri chemioterapici.

Effetti collaterali